PAESAGGI | LANDSCAPES

PAESAGGI | LANDSCAPES

Raccolta dei lavori dedicati al paesaggio. La realizzazione fu equamente suddivisa tra studio e all’aperto.
Iniziai sentendo la voglia di ambiente esterno come un luogo rifugio in cui vivere e a 16 anni feci il mio primo quadro che ricordo come lo stessi ancora dipingendo ora e fu utile come una ricerca introspettiva, proprio attraverso un’immersione nei colori della natura.
Mi piace ricordare come sono arrivato alla pittura, premesso che allora in casa si respirava un’aria mista tra creatività e austerità: mio padre era stato musicista jazz e si ascoltava anche molta musica classica. Per molto tempo ho ascoltato esecuzioni al pianoforte. Bene, era il giorno in cui potevo scegliere un regalo per il mio 16° compleanno. Mio padre mi portò in città in un negozio di musica per valutare quale potesse esser il mio primo strumento al quale affezionarmi e magari seguire un certo percorso di espressione musicale. Io però volli dare prima un’occhiata ad un negozio di belle arti scorto nelle vicinanze. Ne uscii con tela, colori ad olio e un piccolo cavalletto da scrivania. Ero soddisfatto e anche lo sguardo di mio padre apparve come un’intesa. Pure lui aveva dipinto, molto spesso tra un concerto e l’altro.
Fenicotteri allo stagno fù il primo lavoro di pittura autonomo in studio
Fenicotteri allo stagno, 1986, olio su tavola 35x85

Fenicotteri allo stagno – 1986 – 35×85 cm. – oil on panel

campanile 1987 olio su tela 30x40

campanile – 1987 – 30×40 cm. – oil on canvas – en plein air

brughiera 1988 olio su tela 35x50

brughiera – 1988 – 35×50 cm. – oil on canvas